Report   |     Video     |    Foto      


La Campagna Portiamo l’acqua al ghetto di Campobello di Mazara continua!

 

La Campagna portiamo l'acqua al ghetto di Campobello di Mazara nasce nell’aprile 2020, in piena pandemia, dai bisogni emersi dai lavoratori migranti che abitano in un importante insediamento informale per la raccolta delle olive o semplicemente per rifugiarsi.

Il primo obiettivo è rispondere ai bisogni immediati dei lavoratori migranti negli insediamenti informali, questo si è tradotto nell’aver garantito l’acqua durante la stagione olivicola 2020, da fine Agosto a fine Dicembre, grazie all’impegno di decine e decine di solidali e si tradurrà nella risposta ad altri bisogni che emergono ancora.

Il secondo obiettivo è sostenere la presa di parola dei lavoratori e il loro processo di autorganizzazione.

Il terzo è la responsabilizzazione delle istituzioni nell’intraprendere misure e interventi a partire dai bisogni espressi dai lavoratori e dai piccoli produttori.

La campagna portiamo l’acqua al ghetto è strumento a servizio dei lavoratori per rivendicare la trasformazione qui ed ora e di questo sistema che produce sfruttamento per contadini e lavoratori.

La campagna nella sua seconda fase punta a rafforzare la casa del Mutuo Soccorso dei lavoratori migranti in quanto strumento per l’autorganizzazione.


Per questo dona a:
Fuorimercato, per la salvaguardia dell'ecosistema e per la sovranità alimentare
Iban IT79D 0838633 910000000470387
Banca credito cooperativo di Binasco, filiale di Trezzano s/N
Causale: ACQUA CAMPOBELLO


Risultati:

  • Fornitura d’acqua da fine Agosto a fine Dicembre 2020;
  • Sostegno alla festa Magal 2020 per il lavoro e la solidarietà;
  • Distribuzione mascherine;
  • L’assunzione di responsabilità da parte delle amministrazioni locali nella fornitura d’acqua;
  • Un rubinetto d’acqua pubblica predisposto dall’amministrazione di Campobello di Mazara;
  • La raccolta ordinaria dei rifiuti da parte dell’amministrazione di Castelvetrano;
  • Un tavolo aperto sulla residenza virtuale con la stessa amministrazione che in collaborazione con la Casa del Mutuo Soccorso-Fuori Mercato ha deciso di rispondere a questo obbligo necessità nei confronti di tutte le persone presenti sul proprio territorio.

https://www.fuorimercato.com/pratiche/309-portiamo-l-acqua-al-ghetto-di-campobello.html

https://www.fuorimercato.com/pratiche/310-lavoratrici-e-lavoratori-non-schiavi-al-servizio-dell-industria-agroalimentare.html


      TOP     


     TOP      

 

0
0
0
s2sdefault