Casa del Mutuo Soccorso Fifiddu Robino 


Cos'è

La Casa del Mutuo Soccorso è un luogo in cui si possono condividere i propri bisogni e i sogni, si ascolta l'altro e si pensa insieme come una necessità individuale possa diventare percorso e soluzione collettiva.
La Casa del Mutuo Soccorso è un luogo indipendente, libero, autonomo da qualsiasi interesse particolare e di partito. La casa del mutuo soccorso è uno strumento di solidarietà attiva, pratica quotidiana, azione di reciprocità su cui si creano i legami alla base della nostra idea di comunità.
La casa è già un'istituzione alternativa ma vuole anche essere da stimolo alleistituzioni affinchè riconoscano a pieno i diritti di tutti/e a prescindere dal reddito, colore, genere e orientamento sessuale.
La casa è dedicata a Fifiddu Robino biciclettaio anarchico, membro del Centro studi e iniziative per la piena occupazione, animatore del circolo dei lavoratori a Partinico luogo in cui si respirava la stessa aria che respiriamo noi ogni venerdì: il piacere di stare insieme nella sala d'attesa, bambini che giocano, mamme che hanno più tempo per loro, discussioni collettive per risoluzione di problemi ma soprattutto programmazione di momenti di festa.


Dov’è?

La Casa del Mutuo Soccorso si trova in via Baida n.12, presso la sede di Partinico Solidale.


Come?

Il mutuo soccorso è la forma più alta di solidarietà perché permette di creare coscienza e rafforzare i legami tra i più deboli della società, favorisce l'aggregazionemutualistica e permette la ricerca di risposte concrete nella sinergia di diverse competenze ed esperienze.
Questo metodo e questo principio ci riportano alla consapevolezza che l'umanità non può essere mercificata o strumentalizzata. Il mutuo soccorso è anche la possibilità di incidere, di sentirsi protagonisti e autonomi insieme agli altri, è il far concreto che definisce un nuovo modo di pensare
il mondo. È un modo di vivere, un linguaggio che non può prescindere dall'elaborazione e il pensiero. Attraverso il reciproco aiuto si fonda la coesione necessaria per esprimere la forza della rivendicazione che in questi termini è sindacale. Riconoscere i propri bisogni, riconoscerli negli altri e praticare insieme delle soluzioni per soddisfarli è questo il metodo che da la possibilità di sentirsi soggetti del cambiamento.


Cosa puoi fare?

Se sei uno studente o (insegnante o semplice cultore) di lingue, giurisprudenza, scienze della formazione, scienze politiche, puoi contribuire con le tue competenze.
Puoi formarti con noi e proporre occasioni di formazione. Proporre iniziative.


Cosa facciamo al momento.

Ogni venerdì dalle 16 alle 19 offriamo consulenza legale gratuita. Partendo dalla condivisione e ascolto dei bisogni individuali, con un team di professionisti multidisciplinari, poniamo attenzione alle difficoltà delle cittadine e dei cittadini di Partinico, senza tralasciare chi cittadina/o non è, ma a qualsiasi titolo si trova sul territorio.
L'attenzione ai diritti di una o uno di noi vuol dire avere a cuore i diritti di tutti, perchè crediamo che i diritti esistano solo se goduti da tutte/i.
Alla conclusione dell'attività di ascolto delle persone che ci chiedono un consulto, i componenti del gruppo operativo “sportello sociale” si confrontano sulle possibili modalità di risoluzione dei problemi, al di là di un approccio esclusivamente giuridico e nell'ottica della pratica solidale. L'attività dello “sportello sociale” si propone come uno degli strumenti per l'individuazione delle problematiche del territorio che permetta, conseguentemente e attraverso una presa di coscienza dei propri diritti, la risoluzione delle difficoltà di tante/i.
La partecipazione è libera e crediamo che la diversificazione nella formazione (non necessariamente giuridica) e delle esperienze di vita possano essere il punto di forza del gruppo operativo. Non occorre alcuna pregressa esperienza, ma solo la voglia di mettere a disposizione delle altre e degli altri alcune ore della propria vita per migliorare le condizioni di tutte/i.
Prevediamo dei momenti di autoformazione, nonostante la nostra stessa pratica sia autoformante, e momenti di restituzione verso l'esterno di ciò che ogni venerdì apprenderemo insieme.
Lo “sportello sociale” al momento offre servizi di informazione e sostegno anche legale su questioni di diritto civile, diritto di famiglia, questioni abitative e controversie in tema di contratti di locazione, diritto del lavoro (tra cui impugnative di licenziamenti, mancato pagamento di spettanze retributive, qualifica del rapporto di lavoro).


0
0
0
s2sdefault