Vuoti a prendere - giornata di autoformazione 

Sabato 12 maggio - Via Marzabotto, 1A 2, Bologna ESPERIENZE AUTOGESTITE E ORGANIZZATE DAL BASSO PER LA COSTRUZIONE DI PRATICHE COMUNI

Nelle ultime settimane molte realtà, associative o informali, spazi sociali, reti di economie alternative e di pratiche mutualistiche, si sono ritrovate in diversi incontri nazionali per ragionare sulla necessità di andare oltre le forme e le regole imposte alle Esperienze Sociali Autogestite (ESA) da parte delle istituzioni e delle amministrazioni locali, per riaffermare una “giustizia oltre la legalità” e tutelare chi nell'autogestione trova un modello organizzativo per le iniziative sociali e lavorative.

Seppur vero che il riconoscimento delle pratiche e dei percorsi intrapresi dalle realtà dal basso non può essere considerato una mera questione tecnica, nelle iniziative e nei confronti con le Esperienze che abbiamo incontrato (tra le altre il movimento per i Beni Comuni Emergenti di Napoli e la Fattoria Senza Padroni di Mondeggi) emerge chiaramente la necessità di andare oltre la constatazione dell’attuale situazione, per condividere progettualità e individuare strumenti tecnici e giuridici che consentano di dare adeguato riconoscimento alle Esperienze autogestite.

Lo stesso Comitato ESA nasce come strumento dettato dalla necessità di costruire percorsi collettivi per un’efficace riproduzione e tutela delle Esperienze autogestite organizzate dal basso.

Per rilanciare e approfondire queste tematiche, invitiamo tutte e tutti il 12 Maggio 2018 a "Vuoti a prendere”, una giornata di autoformazione che, a partire dal racconto di alcune esperienze significative e dai report degli altri recenti incontri, vuole gettare le basi per la costruzione di una cassetta degli attrezzi comune a disposizione delle ESA.


Programma

ore 10 - 13.30

  • Presentazione e introduzione di ESA
  • Le delibere del Comune di Napoli sulla individuazione dei beni da adibire ad usi civici
  • Amministrazione condivisa e patti di collaborazione, Elena Taverna (Labsus)
  • Riuso temporaneo di immobili abbandonati. Il caso Ada Stecca e altri a Milano - Arch. Isabella Inti Giulia Cantaluppi, Temporiuso
  • Autogestione e uso temporaneo dai centri sociali alle Case del Popolo. Planimetrie Culturali: Werther Allbertazzi, Comitato SI Rigenerazione No Speculazione: Piergiorgio Rocchi
  • Report conclusioni del convegno: Mutualismo : pratiche, conflitto, autogestione- Fuori mercato
  • Report conclusioni del convegno: Storie del possibile. Comune-info Paolo Cacciari
  • Report conclusioni convegno: Genuino Clandestino- Mondeggi

ore 14.30 - 18
TAVOLO 1: Strumenti giuridici a disposizione degli spazi autogestiti. Opportunità oppure Ostacoli?
TAVOLO 2: Dalla autogestione degli spazi alla autogestione del lavoro: come tutelare e sviluppare le forme di economia mutualistica

Restituzione dei temi più significativi affrontati nei due tavoli

ore 18 Tavola rotonda
Rappresentante di Napoli di una delle esperienze di pratiche dei Beni Comuni
Rappresentante della esperienza della città in comune di Barcellona Ugo Mattei di “Un contratto per la democrazia partecipata“
Sono previsti interventi in continuo aggiornamento:
Massimo Serafini PODEMOS


Organizzano: ESA Comitato promozione e tutela delle esperienze sociali autogestite, 20 Pietre


SEGUICI SU  

Cerca nel sito

Dal mondo

Giornata internazionale delle lotte contadine 2018

Appuntamenti

Economia mutualistica, strumenti per l’autogestione e conflittualità sociale 

Pratiche & idee

Come si vive in Rimaflow 

Appuntamenti

Fiera Contadina FuoriMercato