Il tema centrale della plenaria e' lo strumento della garanzia partecipata - strumento sviluppato in seno al movimento agroecologico per la costruzione e autogestione di filiere e reti agricole popolari, solidari, partecipate e sostenibili.

Partendo da un confronto con esperienze italiane di produzione, distribuzione, fruizione alternativa che hanno sperimentato questo strumento nel corso degli scorsi anni, sviluppandolo in varie forme, e rendendolo strumento centrale delle proprie lotte per la terra, l'agroecologia e la liberta', vogliamo affrontare il tema di come possa strutturarsi in sistema di garanzia partecipata Fuorimercato.

Sebbene il processo di costruzione di una “garanzia fuori mercato” sia in corso e in divenire ogni produzione fuori mercato nei fatti è espressione di storie di lotte ed emancipazione collettive fondate sui principi di co-progettazione che si declina in co-produzioni, listino nazionale, costruzione condivisa del prezzo e della distribuzione; mutualismo interno che si declina con pre-acquisto, co-produzioni e sostegno reciproco lungo le filiere; mutualismo esterno che si declina nel sostegno a percorsi di lotta in difesa dei territori o di rivendicazioni di soggetti sfruttati.

Gli interventi dell’associazione Sbaratto, della Coop Noè, di Campi Aperti e del coordinamento Salviamo i boschi in Sicilia sono preziosi per l’elaborazione collettiva di quali siano i percorsi organizzativi e conflittuali di cui le economie fuori mercato siano espressione e al contempo come queste stesse economie possano essere strumenti utili a questi.

L'idea è di avere una serie di 4-5 interventi iniziali e poi aprire ad un dibattito partecipato di cui siano protagonisti tutti i nodi Fuorimercato e le esperienze di produzione, trasformazione, distribuzione e fruizione presenti:

Interventi

  • Martina Lo Cascio Gdl Agroecologia FM - Verso una garanzia partecipata Fuorimercato?
  • Cooperativa Noé (cooperativa sociale, Partinico - Palermo) - Dai beni confiscati e la produzione biologica alla distribuzione solidale e partecipata
  • Giulia di Martino associazione Sbaratto Albergheria-Ballarò Palermo- Un mercato storico nel cuore di Palermo per l’accessibilità al cibo buono e la partecipazione.
  • Laura Simoni Cianciana Calling FM Sicilia- Il modello di garanzia partecipata di Campi-Aperti a Bologna
  • Nicoletta Cosentino Cuoche Combattenti FM Sicilia- Il lavoro in autogestione per lottare contro la violenza di genere
  • Mariangela Galati coordinamento Salviamo i boschi Sicilia – Organizzarsi per difendere i nostri territori dalle devastazioni
  • Interventi dei nodi produttivi e distributivi di fuori mercato (Diritti a Sud, Sfruttazero, Rimaflow, Punto Comune, Rivolterra, Emporio Fuori Mercato Bread and Roses, Ri-make…)

Che ruolo può svolgere un sistema di garanzia partecipativa FM nello sviluppo del loro percorso territoriale e nel consolidamento della rete nazionale? Quali elementi sono imprenscindibili e non possono mancare?

0
0
0
s2sdefault