Autoformazione Fuorimercato-MST 13 febbraio-5 marzo 2017

Il Movimento Sem Terra Brasiliano da più di trenta anni si batte contro il latifondo e per una riforma agraria che dia le terre ai contadini. Occupa appezzamenti di terreno per istituire villaggi producendo attraverso pratiche agroecologiche. Costruisce alleanze con lavoratori senza tetto e con le città in generale; intraprende percorsi di formazione tecnica e politica per i suoi attivisti.

Fuori Mercato è una rete che mette insieme una fabbrica occupata e recuperata dai suoi ex-lavoratori, la Ri-Maflow, Mondeggi, fattoria senza padroni che in Toscana sperimenta l’uso civico, realtà agricole del sud d’Italia che mettono insieme lavoratori migranti e contadini precari e realtà che in tutta italia praticano solidarietà dal basso. Si parla di ‘sovranità sociale di sussistenza’ (salute delle persone e dei suoli, reddito, abitazione, diritti, cultura) come un insieme di pratiche la cui titolarità e diritto spettano alle comunità interessate.

‘Tali comunità vengono intese come aggregazioni paritarie formate da chiunque intenda partecipare realmente all'autogestione del sistema di sussistenza che lo riguarda, tramite processi di riappropriazione neo-comunitaria. FM si struttura come realtà economica sostenibile, favorendo la creazione di posti di lavoro retribuito e senza sfruttamento su tutto l’arco della filiera (produzione, distribuzione, gestione) in un’ottica di ‘equonomia’, economia popolare alternativa e autogestita. Affronta prioritariamente in questa fase il nodo scoperto della distribuzione dei prodotti.”

Una formazione dentro le sperimentazioni sociali vuole favorire non solo uno scambio di conoscenze, ma anche un processo di facilitazione per la costruzione personale e cooperativa di domande, offrendo un contesto per la ricerca creativa di risposte.

L’apprendimento in questo contesto, va ricercato come pratica di liberazione e di integrazione delle realtà materializzate in conoscimento; o dei saperi materializzati in realtà – la capacità di integrare l’apprendimento nella condotta, in forma di comportamento o praxis. Il fine ultimo è l'"empoderamento", cioè il rafforzamento della responsabilizzazione e della capacità di autodeterminazione personale e collettiva, per la formazione permanente di processi di organizzazione e dinamismo sociale.

Obiettivo a breve termine: Creare dei gruppi che possano affrontare insieme temi che tutti i gruppi trattano quotidianamente, al fine di interrogarsi sulle contestualizzazioni dei suddetti temi con l’obiettivo di individuare strategie attuative per i territori interessati.

Obiettivo a lungo termine: trasformare le persone che prendono parte alla formazione in catalizzatori di cambiamento e di riflessioni. Pianificazione territoriale collettiva.

Metodologia: educazione non formale, approccio orizzontale alla discussione. Full immersion per un’esperienza formativa trasformativa.

Output: redazione di un documento che sintetizzi i temi trattati e i documenti analizzati. Libricino che fornirà i contatti per approfondire i temi a livello teorico e in termini di realtà esistenti e che sarà utile per la rielaborazione e la divulgazione.


12 Febbraio Rosarno: plenaria conclusiva incontro nazionale Fuori Mercato

Accoglienza, benvenuto e presentazione del compagno brasiliano

13-15 Febbraio 
Rosarno - SOS Rosarno 
Condividere la metodologia e la documentazione del processo ai fini della produzione di un documento finale e di una successiva rielaborazione. Individuare dei temi che ritorneranno nei momenti formativi: 
- Sovranità alimentare e comunità 
- braccianti, lavoro e sussistenza 
- agroecologia e beni comuni

INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

15-22 Febbraio
Sicilia Occidentale - Contadinazioni. Autoproduzioni contro ogni sfruttamento. 
Sovranità alimentare e lavoro come temi da sviscerare per trovare significati comuni dietro pratiche diverse. Pianificazione di un modello di CSA per la produzione e riproduzione delle sementi nella Sicilia occidentale

INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

22-26 Febbraio
Bari (Orto Circuito/Masseria dei Monelli, Bread&Roses) - Nardò, Diritti a Sud
Agroecologia e produzioni agricole. Relazione tra braccianti migranti e contadini attraverso percorsi di autoproduzioni (esperienza di SfruttaZero). Relazione tra “campagna e città”: percorsi di riappropriazione di spazi a scopo abitativo e mutualistico; pratiche di autodeterminazione alimentare.

INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

26 Feb-2 Marzo 
Mondeggi, fattoria senza padroni
"L’agricoltura contadina agroecologica per la gestione pratica del bene comune terra". Modelli di gestione di comunità e territorio: Brasile, Italia e Chiapas (presenza di compagni appena rientrati dal Messico).

INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

2 Marzo 
Bologna @ Casa del Popolo 20Pietre 
Dibattito pubblico e cena di autofinanziamento, organizzato da Fuori Mercato Bologna-20Pietre, Campi Aperti e Comitato bolognese per l'incontro nazionale Genuino Clandestino (aprile 2017)

INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

3-5Marzo
Milano – Ri-Maflow, Fabbrica Recuperata. 
Momento speculare all’introduzione fatta a Rosarno (metodo, documentazione e produzione di un documento finale); restituzione e assemblea plenaria

INFO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0
0
0
s2sdefault